Evelina Santangelo
Home Biografia Parole stampate Parole recitate Parole cantate Rassegna Press Riflessioni News Contatti Metamorphosis
Parole cantate
Liuba
Savino
Il meraviglioso segreto del Biondo
Parole cantate
Liuba
dedicata alla piccola Aurora
(Parole di Evelina Santangelo. Musica di Marcello Biondolillo)

«Vai all'Hudson, Liuba, – le han detto. – Lì la vita ti s'alza di scatto.
Mille grani di luci sugli occhi. E sul ponte, tutta quanta New York».
Un pugno di soldi. «Un biglietto d’andata».
È volata sino a Battery Park.
«Lì la vita è una guglia incendiata che impera», le han detto.
E ora è lì, sul battello. Nelle vene, il gran ritmo
dell'Hudson rosa, una tavola, un cielo.

Può accadere di tutto, se lasci fare al battello sull'Hudson.
Può accadere di tutto, se lo lasci fare. Al battello sull'Hudson.

Chiude gli occhi e si fa cullare, Liuba.
Accento polacco.
Si mette a sognare di avere un biglietto per le sorelle Twin Towers.
La vertigine in gola.
Nel sogno dei sogni ha già dimenticato, Varsavia. Varsavia.
Dice: – Sono Rose, – e si guarda planare nella terra dei grandi.
Anche lei col suo metro e cinquanta, anche lei col suo accento che sbanda.

Può accadere di tutto, se lasci fare al battello sull'Hudson.
Può accadere di tutto, se lo lasci fare. Al battello sull'Hudson.

Anche di sparire nel cuore nero di un qualche Harlem.
E scoprire un gran cimitero di vetri e lampioni.
Cimiteri di vetri e lampioni, le luci di Harlem.
Tutte spente e pestate sulle cosce della piccola Rose-white-honey.
Ha cento diavoli rossi, henné tra i capelli, la piccola Rose, e non parla.
Sbatte le strade cieche di Harlem e non parla, la piccola Rose.

Può accadere di tutto, se lasci fare al battello sull'Hudson.
Può accadere di tutto se lo lasci fare. Al battello sull'Hudson.

Anche di vomitare, non vedere più niente…
E il tramonto già scivola via, e già il vomito
scivola via lungo lungo sull'Hudson.
Ancora più rosa. Ancora ancora più rosa.
Tutto rosa per la piccola Rose, un po' già americana,
il tramonto sull'Hudson.